Home » Archivio » L’ingegnere dei miracoli ci ha lasciato

L’ingegnere dei miracoli ci ha lasciato

Il 20 luglio scorso è scomparso James “Scotty” Doohan, l’attore famoso in tutto il mondo dal lontano 1966 come interprete dell’ingegnere capo della prima Enterprise, quella comandata dal capitano Kirk e compagni.
James Doohan era da tempo malato, e da un anno si era ritirato dalla vita pubblica: la sua ultima apparizione, durante una convention, fu nell’agosto 2004.
Lascia la moglie Wende e ben 9 figli avuti dai suoi tre matrimoni, ma soprattutto lascia un grande vuoto tra i milioni di appassionati di Star Trek che lo hanno da sempre avuto come mito e uno tra i personaggi preferiti.
In tanti hanno dichiarato che “Scotty”, l’intraprendente ingegnere capo della USS Enterprise, è stato per loro stimolo e ispirazione per intraprendere la loro futura carriera di scienziati, esploratori, fisici e, ovviamente, ingegneri.
Del suo personaggio personalmente amavo molto la genuinità e quel modo di fare molto “pratico” tipico di chi è abituato a rimbocarsi le maniche e a usare gli attrezzi piuttosto che i calcolatori.
Ascoltarlo in lingua originale era pure molto divertente per l’accento marcatamente “scottish” che dava al suo personaggio, lui che era canadese, anche se di famiglia con origini irlandesi.

Un uomo buono, che mancherà sicuramente tantissimo ai suoi amici e a tutte le persone che gli hanno voluto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *